La porchetta del Pd

Era piena di stand la festa del primo maggio a Bruxelles. C’era anche quello del Partito Democratico, sì, ma cosa facevano? Lo scoprirete fra un attimo. Intanto sappiate che c’erano le associazioni che lavorano coi migranti, coi “sans papiers”, che distribuivano materiali sui diritti degli immigrati, c’erano i sindacati che davano informazioni sui diritti dei lavoratori e sulla disoccupazione, lo “chômage”, c’erano i curdi che distribuivano materiale sul loro paese, indossando magliettine con la foto di Ocalan, c’erano gli antimilitaristi che raccoglievano firme contro l’acquisto di nuovi aerei da guerra, c’erano gli artisti di strada che proponevano i loro lavori.

IMG_4974IMG_4977

E poi c’era il grande palco del concertone a Place Rouppe, a due passi dalla gare du Midi. Sono andato con amici, mi dicevano che lì c’era la “gauche”, la sinistra che è attiva in Belgio, e quindi non mi aspettavo di trovare lo stand del PD. Mi avvicino e cosa ci trovo? Panino con porchetta a cinque euro, insalata di riso a quattro euro, e poi fragole, vino, coca cola, insomma cibo a più non posso ma non uno che sia uno volantino, informazione, qualcosa che abbia un sentore vagamente politico. In un primo momento mi sono detto: “Beh, in fondo non è niente di diverso dalle feste dell’Unità, di cosa ti stupisci?”.

IMG_4979IMG_4980

Ma poi riflettendoci bene ho pensato che in Belgio il Partito Democratico non è poi così conosciuto, non è un brand come la Coca Cola o la Mafia spa, quindi tutti quelli che saranno passati da là comprando un panino con la porchetta, magari avranno pensato che al PD si mangia proprio bene. Come se fosse un paninaro qualsiasi. Si, ok, ma la politica? Ma che vai a pensare, magna che ti passa, che tra l’altro oggi comincia l’Expo. C’è bisogno di fare cassa, come sempre. Per le informazioni passate domani. Tra un ruttino e un tramezzino. This is international futt food.

Gianpiero Caldarella

Annunci

2 pensieri su “La porchetta del Pd

  1. con un effetto ancora più straniante, dato che in Belgio ancora è riconosciuta una legittimità politica a quanti si impegnano nei movimenti e (purtroppo anche qui) a quel che resta della “gauche”. Così, tra mille banchetti impegnati, di associazioni anche piccole, trovare il Pd che fa il porchettaro impressiona non poco. Del resto, cosa avrebbero potuto dire? Presentare qui la “buona scuola” o la riforma elettorale in salsa Renzi forse sarebbe stato controproducente per loro. Meglio tacere e porchettare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...