Expo-mafie: le meraviglie del padiglione ‘ndrangheta

Expo: quello delle mafie sarebbe un evento cosmico, con milioni di visitatori e decine di migliaia di buyers. Per la prima volta nella storia sarebbe accessibile al grande pubblico il padiglione Cosa Nostra, il padiglione ‘Ndrangheta, il padiglione Camorra, il padiglione Mafia capitale, il padiglione Stidda, il padiglione Sacra Corona Unita, e non mancherebbero certo i piccoli stand del Made in Italy, come ad esempio quello della Mafia del Brenta o della banda della Magliana o dei Basilischi.

Tutte-le-aziende-di-Expo-indagate-per-mafia

Quindi ce la giocheremmo in casa, ma sicuramente potremmo attirare capitali e tecnologie dai cugini d’oltreoceano, cioè da Cosa Nostra americana, ma anche dai Narcos colombiani, o dalla Yakuza giapponese, o dalle Triadi cinesi, o dalla Organizatsya russa o dalle mafia nigeriana, turca, messicana, bulgara o albanese. Insomma, sarebbe un appuntamento di portata mondiale. Lo slogan potrebbe essere: “Ingrassare il pianeta”. Nel senso di oliare, lubrificare, corrompere. A livello mondiale naturalmente. Tutto assicurato, anche il successo. Chi corrompe paga.

Gianpiero Caldarella

Estratto dai “Frammenti di un discorso post-antimafioso”

Frammenti di un discorso antimafioso (Z)

Zona grigia: brodino primordiale della mafia, che a differenza di un brodo qualunque non è che si restringe con la cottura. No, tutt’altro, la zona grigia più cuoce e più cresce, diventando un brodone appetitoso, più pop del sorbetto alla polenta e limone. Da nord a sud dello stivale, gli chef delle zone grigie, le eminenze grigie, preparano i loro brodini con cura mescolando pubblico e privato secondo i dettami di un’antichissima ricetta. Più il brodino cuoce e si espande, più lo Stato si restringe e si trasforma in uno sgangherato colabrodo. Secondo esperti nutrizionisti, questo brodino sarebbe altamente tossico e alla lunga produrrebbe effetti devastanti al cuore e alla testa di una nazione. L’antidoto finora messo in campo consiste nella marcatura a uomo, cioè si cerca di isolare, quando è possibile, e punire, se è il caso, chi ha fatto abuso della sostanza. In realtà, per limitare gli effetti della zona grigia, bisognerebbe ricorrere alla marcatura a zona…

manifestazione anti G8

Continua a leggere

La porchetta del Pd

Era piena di stand la festa del primo maggio a Bruxelles. C’era anche quello del Partito Democratico, sì, ma cosa facevano? Lo scoprirete fra un attimo. Intanto sappiate che c’erano le associazioni che lavorano coi migranti, coi “sans papiers”, che distribuivano materiali sui diritti degli immigrati, c’erano i sindacati che davano informazioni sui diritti dei lavoratori e sulla disoccupazione, lo “chômage”, c’erano i curdi che distribuivano materiale sul loro paese, indossando magliettine con la foto di Ocalan, c’erano gli antimilitaristi che raccoglievano firme contro l’acquisto di nuovi aerei da guerra, c’erano gli artisti di strada che proponevano i loro lavori.

IMG_4974IMG_4977

E poi c’era il grande palco del concertone a Place Rouppe, a due passi dalla gare du Midi. Sono andato con amici, mi dicevano che lì c’era la “gauche”, la sinistra che è attiva in Belgio, e quindi non mi aspettavo di trovare lo stand del PD. Mi avvicino e cosa ci trovo? Panino con porchetta a cinque euro, insalata di riso a quattro euro, e poi fragole, vino, coca cola, insomma cibo a più non posso ma non uno che sia uno volantino, informazione, qualcosa che abbia un sentore vagamente politico. In un primo momento mi sono detto: “Beh, in fondo non è niente di diverso dalle feste dell’Unità, di cosa ti stupisci?”.

IMG_4979IMG_4980

Ma poi riflettendoci bene ho pensato che in Belgio il Partito Democratico non è poi così conosciuto, non è un brand come la Coca Cola o la Mafia spa, quindi tutti quelli che saranno passati da là comprando un panino con la porchetta, magari avranno pensato che al PD si mangia proprio bene. Come se fosse un paninaro qualsiasi. Si, ok, ma la politica? Ma che vai a pensare, magna che ti passa, che tra l’altro oggi comincia l’Expo. C’è bisogno di fare cassa, come sempre. Per le informazioni passate domani. Tra un ruttino e un tramezzino. This is international futt food.

Gianpiero Caldarella