A Dario Fo

Il mondo ti ricorderà come un grande della letteratura. Ma un Nobel in Italia vale meno di un Telegatti se continui a rompere le palle con le tue idee “eretiche”. Non ti verrà affidata la conduzione di nessuna trasmissione, non sarai invitato ai dibattiti televisivi dove si continuerà a discutere dell’assenza degli intellettuali impegnati. Hai fatto politica stando dalla parte più scomoda, contestando l’apparato e tutti gli “emeriti” tromboni blasonati. Questo non è perdonabile. Come non è perdonabile in Italia il coraggio -pardon, la sfrontatezza– di mettere in scena uno spettacolo come “Morte accidentale di un anarchico”, in cui sostenevi la tesi dell’omicidio di Giuseppe Pinelli.anarchico

L’altra faccia della “sfrontatezza”, e tu lo sapevi bene, è la vigliaccheria. Quella di chi oggi e nei giorni a seguire parlerà di te come un “grande italiano”, anche se quando eri in vita avrebbe goduto nel vederti ammanettato. Ci provano sempre, ma con te hanno fallito.

Non ti hanno mai domato.

Hai vinto la partita. Con una risata.

Gianpiero Caldarella

Annunci

Un pensiero su “A Dario Fo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...